Opere di manutenzione straordinaria: cosa sono, differenze principali e come avvengono

Quando si tratta di dover compiere ristrutturazioni della propria abitazione, è bene conoscere come si classificano gli interventi che si vanno a compiere: in particolare si può distinguere, infatti, tra lavori di manutenzione ordinaria o straordinaria, e in base a questa distinzione è necessario richiedere dei permessi adeguati, ma anche utilizzare delle detrazioni fiscali che sono state previste dalla legge.

In particolare, sono proprio le opere di manutenzione straordinaria che possono usufruire di una serie di bonus: andiamo a scoprire quali sono e che tipo di opere si possono includere in questa categoria. Leggi di più a proposito di Opere di manutenzione straordinaria: cosa sono, differenze principali e come avvengono

Recupero messaggi whatsapp senza backup: è possibile?

Ormai non se ne può più fare a meno: da quando è stata inventata nel 2009, WhatsApp è diventata una delle applicazioni di messaggistica istantanea più famosa e utilizzata al mondo. Ogni giorno, milioni di persone si scambiano messaggi di testo, messaggi vocali e conversazioni, informazioni importanti che solitamente si salvano con un semplice backup.

Ma cosa succede se dimentichiamo di eseguire un salvataggio e cancelliamo per sbaglio qualcosa d’importante, o perdiamo i nostri dati per aggiornamenti di sistema, reset d’impostazioni o attacco di un virus? Niente panico: la tecnologica ci viene incontro anche in questo caso, permettendoci di usare delle applicazioni che sono state inventate appositamente con lo scopo di permetterci di recuperare i nostri dati WhatsApp, anche quando non siamo in possesso di backup. Leggi di più a proposito di Recupero messaggi whatsapp senza backup: è possibile?

Goji pianta: cos’è, come si coltiva e utilizzi

Le sue radici affondano nella cultura millenaria orientale, e le sue bacche si racconta che abbiano un effetto così miracoloso da meritare il soprannome di “elisir di lunga vita”: è la pianta di Goji, un arbusto che ha trovato ormai ampio spazio anche in Occidente, data la sua grande richiesta e la sua capacità di adattarsi a climi temperati.

Nei negozi specializzati si trovano facilmente le bacche di Goji essiccate, ma se volete avere la vostra personalissima scorta, è una pianta che si presta bene ad essere coltivata a casa: infatti cresce facilmente in vasi e contenitori e non ha bisogno di cure eccessive, caratteristiche che la rendono ideale per la propria abitazione. Leggi di più a proposito di Goji pianta: cos’è, come si coltiva e utilizzi

Compendio: cosa significa, sinonimi e contrari

L’italiano è una lingua vastissima, sopratutto dal punto di vista lessicale: le parole, infatti, sono la sua caratteristica principale, e il nostro linguaggio ne è talmente ricco che è impossibile pensare di conoscere tutti i vocaboli che lo compongono.

Basti pensare, infatti, che l’italiano è primo al mondo per la sua ricchezza di parole, che si attestano intorno alle 120.000 circa, considerando solo quelle attualmente in uso ed escludendo, quindi, tutti quei termini arcaici caduti in disuso con il passare del tempo e tutte le espressioni dialettali, per cui servono davvero dei vocabolari a parte. Leggi di più a proposito di Compendio: cosa significa, sinonimi e contrari

Reggio Emilia: cosa vedere, come arrivare e dove dormire

Romantica, affascinante, piena di vita: Reggio Emilia è la perla dell’Emilia Romagna, un concentrato di golosità, bellezze architettoniche, botteghe artigiane e tesori dell’arte.

Ma non solo: la città ha anche un volto moderno, con la sua incredibile Stazione Mediopadana, opera di Santiago Calatrava e inconfondibile con i suoi bianchi portali in acciaio, e la Collezione Maramotti, galleria a ingresso gratuito dove sono conservate preziose opere di arte contemporanea dei più celebri artisti dal 1945 in poi. Leggi di più a proposito di Reggio Emilia: cosa vedere, come arrivare e dove dormire

Lumache di mare: come pulirle e cucinarle

Le lumache di mare sono ritenute in generale una vera e propria prelibatezza: rispetto a quelle di terra hanno una consistenza più corposa ed un intenso profumo di salsedine, e proprio per questo il modo più classico di prepararle è con il sugo di pomodoro, per poi servirle da sole come antipasto, o come condimento di un ricco piatto di spaghetti.

Per prepararle a dovere, però, è fondamentale prestare attenzione ad alcuni elementi: prima di tutto bisogna assicurarsi che sia assolutamente freschissime, poi bisogna far attenzione a pulirle a dovere a bollirle, passaggi necessari prima di poterle cucinare.

Inoltre, ricordiamo che è importante prestare attenzione al tipo di lumaca che si compra o raccoglie: esistono, infatti, tantissime varietà di lumache di mare, e non tutte sono commestibili. Quindi, per essere sicuri, è bene rivolgersi solo a commerciati fidati o autorizzati, oppure limitarsi a raccoglierle in autonomia solo se si conosce a fondo la specie commestibile. Leggi di più a proposito di Lumache di mare: come pulirle e cucinarle

Contemplare: quando utilizzare il termine e sinonimi

La lingua italiana è composta da un insieme ricco e affascinante di parole: basti pensare che gli studiosi ne contano tra le 60.000 e le 120.000 tra quelle attualmente utilizzate. Eppure, nonostante il lessico sia formato da così tante parole, spesso s’incontra un fenomeno piuttosto singolare: si chiama polisemia, ed è la facoltà di alcune parole di avere significati diversi in base al contesto in cui vengono utilizzate.

La semantica – ovvero lo studio del significato delle parole – ci insegna, infatti, che ogni parola ha un suo insieme d’informazioni, ma il suo valore si mostra solamente in relazione al significato delle altre parole con le quali è collegato nel testo o nel discorso.

Un esempio di questa polisemia è rappresentato dal termine contemplare, che andremo ad analizzare nei prossimi paragrafi: una parola affascinante che evoca ricerca e introspezione, ma che può assumere significati diversi in base al contesto di utilizzo. Leggi di più a proposito di Contemplare: quando utilizzare il termine e sinonimi

Come scaricare Photoshop, consigli e guida pratica all’utilizzo

Viviamo in un mondo in cui l’immagine è un biglietto da visita fondamentale: una foto, un volantino o una qualsiasi altro tipo d’immagine ben realizzata può fare davvero la differenza a livello professionale. Che vi serva per lavoro, o che siate semplicemente appassionati di fotografia, è molto utile e sempre più richiesto conoscere almeno le funzioni base dei programmi più diffusi per lavorare le immagini. Tra questi il leader da anni è Adobe Photoshop, il software per eccellenza della modifica fotografica, utilizzato da tutti i professionisti del settore per ritocco e gestione delle immagini. Leggi di più a proposito di Come scaricare Photoshop, consigli e guida pratica all’utilizzo

Superbollo auto: cos’è, come funziona, quando pagarlo?

Se avete il sogno di acquistare una macchina di lusso, c’è una spesa ulteriore che dovete considerare nei costi per la sua manutenzione: è il superbollo, ovvero un’addizionale erariale alla bollo classico – la tassa che devono pagare tutti i possessori di un’automobile – e dedicata specificatamente ai possessori di auto di lusso.

La differenza principale è che, mentre il bollo è una tassa regionale, il superbollo è invece destinato alle casse dello Stato: così stabilisce la normativa, introdotta nel 2011 dall’art. 23, comma 21, del D.l. 98/2011, in riferimento ad per autovetture e autoveicoli per il trasporto promiscuo di persone e cose con potenza superiore ai 225 kW (pari a 306 cavalli).

La Manovra Monti, però, nel 2012 ha inasprito ulteriormente il superbollo, abbassando la soglia consentita a  185 kW (pari a 252 cv). E attenzione: se vi dimenticato o rifiutate di pagare il superbollo correte il rischio di ricevere delle multe molto salate, corrispettive anche al 30% del prezzo omesso. Leggi di più a proposito di Superbollo auto: cos’è, come funziona, quando pagarlo?

Patate dolci al cartoccio: come realizzarle? La ricetta

Cosa c’è di più americano delle patate dolci al cartoccio? Questo particolare tipo di tubero, infatti, è un alimento tradizionale dell’America rurale, amatissimo per la sua consistenza farinosa e pastosa, e per il gusto dolcissimo che, la maggior parte delle volte, viene stemperato dall’accompagnamento con la panna acida.

Ormai le patate dolce si sono diffuse in tutto il mondo, e vengono coltivate anche in regioni come il Lazio, la Puglia e la Sicilia: a contraddistinguerle dalla patata classica la loro forma ovale, un po’ allungata, e il colore della polpa, che normalmente è di un arancione molto acceso per l’elevata concentrazione di vitamina A e C.

Ricche di amido, e dal sapore dolce che ricorda le zucche, le carote e le castagne, le patate dolci sono ottime da mangiare condite con burro e sale, come base per sformati e in versione chips. La preparazione più tradizionale, però, è quella al cartoccio, con condimento di panna acida e erba cipollina. Ovviamente vi ricordiamo che, in assenza di patata dolce, è possibile realizzare questa squisita ricetta anche con le patate normali. Leggi di più a proposito di Patate dolci al cartoccio: come realizzarle? La ricetta