Broker

Durante il master MMCM è prevista una piccola formazione sui broker forex, gestita da Marco Telese, uno dei professionisti de ilmigliorebrokerforex.com, durante la quale, cercherà di fornire tutte le conoscenze necessarie per riuscire a valutare gli aspetti principali che devono essere presi in considerazione per scegliere un broker rispetto ad un altro. Di seguito è possibile leggere una piccola guida sui broker forex realizzata proprio da Marco Telese:

I migliori broker forex italiani: il punto di Marco Telese

Il mondo dei Broker Forex è oramai una consolidata realtà finanziaria mondiale. Spesso in molti si chiedono cosa sono realmente e perchè garantiscono guadagni spesso molto alti con investimenti modesti. La risposta a questa semplice domanda la si trova nella spiegazione del mondo dei Broker Forex, perchè in realtà pochi la conoscono, e spesso si buttano in questo mondo totalmente a digiuno anche delle basi di contrattazione finanziaria; quelli disponibili in Italia sono numerosi e tutti più o meno comparabili tra loro, basta cercare su un qualsiasi motore di ricerca. In effetti questi non sono altro che strumenti finanziari che agiscono nelle borse un pò di tutto il mondo. Ossia in parole semplici operare in borsa consiste nel comprare un titolo, per l’appunto investire, ed aspettare che il titolo nel tempo a seguito delle sue naturali oscillazioni, salga di prezzo, oltre quello di acquisto così da aver raggiunto un profitto.

Quando siamo soddisfatti del profitto raggiunto allora metteremo in vendita il titolo acquistato, con la conseguenza che recupereremo il capitale investito, oltre il profitto, il cosidetto surplus. Questo è quello che succede quando abbiamo investito nel titolo giusto, quindi guadagnando, cosa inversa succede allorquando abbiamo investito nel titolo “sbagliato” ossia perderemo parte del capitale investito. E’ chiaro che per concludere tale operazione di borsa sono necessari diversi giorni e a volte mesi, a seconda di come evolve il mercato dove abbiamo deciso di operare. Cosa succederebbe se investissimo somme di denaro molto alte, anche milionarie? Allora in questo caso con capitali così importanti, anche le più piccole fluttuazioni giornaliere, genererebbero guadagni e/o perdite di rilievo, anche di diverse migliaia di Euro. Il Broker Forex ci permette di essere grandi capitalisti anche se non lo siamo, ossia ci mette a disposizione una quantità di capitale molto grande per permetterci di lavorare sulle fluttuazioni, anche minime che avvengono quotidianamente nelle borse di tutti i giorni.

Cioè il Broker Forex nel momento in cui investiamo su un titolo ci mette a disposizione un meccanismo economico e finanziario che ci permette di moltiplicare il nostro investimento, che si chiama “leva finanziaria”; tale leva finaziaria è come se fosse un prestito a tempo che ci viene concesso nel momento in cui investiamo in un titolo, che si dice nel gergo dei brokers “aprire una posizione” e ci viente tolto nel momento in cui chiudiamo la posizione. Naturalmente questo è un servizio che viene pagato, solitamente, nel momento in cui apriamo una posizione; questo comporta che all’apertura della posizione siamo in perdita, perchè partiamo con lo svantaggio del costo della leva finanziaria messaci a disposizione del brokers forex. La conseguenza è quella che se siamo bravi ed anche fortunati, con piccole somme possiamo operare come grandi capitalisti e guadagnare somme di tutto rispetto giornalmente.

E’ chiaramente un modo di investire molto “sensibile” alle fluttuazioni del mercato borsistico, pertanto è molto facile perdere le somme investite in tempi molto celeri, nel caso in cui abbiamo sbagliato l’investimento, cioè abbiamo aperto posizioni svantaggiose. C’è una caratteristica fondamentale che contraddistingue il mondo dei brokers forex rispetto al mercato tradizionale delle borse, ossia che le aperture possono essere aperte non solo in aumento quando cioè si spera che il titolo cresca per guadagnare, ma si può investire anche in perdita, scommettendo cioè che il titolo su cui abbiamo aperto la posizione perda di quotazione, allora se abbiamo azzeccato la tendenza guadagneremo anche se il titolo perde.