Nandina domestica: cos’è, utilizzi e come coltivarla

Una delle cose più belle che la scoperta e i primi viaggi in Oriente hanno regalato all’Occidente è la ricchezza della sua incredibile flora. Ogni pianta, fiore e frutto dall’India al Giappone è tenuto in gran considerazione e ha un significato sacro.

Se per noi non hanno lo stesso effetto, quantomeno queste specie dalle foglie particolari raccolgono ammirazione e sgomento per il loro particolare fascino esotico. Una delle piante più belle, secondo i giardinieri più esperti, è la Nandina domestica, quella che più comunemente viene chiamata “Babù sacro”. Leggi di più a proposito di Nandina domestica: cos’è, utilizzi e come coltivarla

Agapanthus: dove si trova, utilizzi e tecniche di coltivazione

Una delle piante più belle introdotte in Europa direttamente dall’esotica e affascinante contesto floreale africano è sicuramente l’Agapanthus. Questo fiore, anche chiamato per l’appunto “Giglio africano”, è una grande pianta dai petali blu cielo, che formano una testa a tenda, e un gambo molto lungo, che può arrivare a toccare i 60 centimetri di altezza: potrebbe ricordare, infatti, un ombrello. 

Il fiore ha prima conquistato la Gran Bretagna, entrando a far parte dell’arredo di tutti i giardini inglesi più maestosi e magnifici, e poi piano piano si è diffuso in tutta Europa, all’incirca alla fine del XVIII secolo, quando la moda del british garden prese il sopravvento, soprattutto nella corti e nelle ville degli aristocratici. Stiamo parlando, quindi, di una pianta dalle origini nobili, abituata a stare in luoghi soleggiati, ma che non si spaventa di sopravvivere anche a climi più rigidi o uggiosi. Leggi di più a proposito di Agapanthus: dove si trova, utilizzi e tecniche di coltivazione

Pasta zucchine e mozzarella: come si prepara? Ingredienti e ricetta

Scegliere tutti i giorni cosa preparare per pranzo è una vera e propria impresa, soprattutto se non si ha molto tempo a disposizione e si è alla ricerca di un piatto che possa piacere a tutta la famiglia o al gruppo di amici. Se sei alla ricerca di un’idea semplice da realizzare e stuzzicante al tempo stesso, la pasta con zucchine e mozzarella può essere la soluzione che fa al caso tuo.

Le zucchine, infatti, sono tra gli ortaggi più semplici da reperire e sono caratterizzate da un gusto dolce e delicato che piace quasi a tutti. Inoltre, il piatto si presta bene sia ad essere servito a commensali vegetariani e sia, in alternativa, ad essere servito con un’aggiunta di speck, per renderlo più sfizioso e per aggiungere una nota croccante al piatto. Vediamo quali sono gli ingredienti per due persone e come si prepara la pasta con zucchine e mozzarella. Leggi di più a proposito di Pasta zucchine e mozzarella: come si prepara? Ingredienti e ricetta

Okite, piano cucina e da lavoro: caratteristiche e prezzi

Nasce e viene messo in commercio un nuovo materiale Made in Italy, adatto per rivestire qualsiasi piano, soprattutto quello della cucina e qualsiasi superficie su cui si lavora. L’Okite, infatti, ha molteplici qualità. Unione di quarzo (al 93%), resina, poliestere e pigmenti naturali: questo è l’Okite, prodotto dell’eccellenza italiana, marchio registrato da Seieffe Industrie e che negli ultimi dieci anni si è fatto notare, diventando la celebrità dei modelli di materiali per top da cucina e per piani da lavoro.

Questo perché l’Okite è soprattutto quarzo, uno dei materiali più resistenti e più belli al mondo, dall’aspetto affascinante e, dunque, capace di donare lustro e raffinatezza, qualsiasi cosa ricopra. L’Okite è lavorabile, come qualsiasi altro materiale utilizzato per l’arredamento della casa, e con esso è possibile fare piani di qualsiasi forma e dimensione, a seconda le esigenze. Ma quali sono i vantaggi? Andiamo a vederlo insieme. Leggi di più a proposito di Okite, piano cucina e da lavoro: caratteristiche e prezzi

Antichi sapori Scafati: menu, dove si trova e come arrivare

Quando un ristorante diventa qualcosa di più: un punto di riferimento ed un punto d’arrivo. Il ristorante pizzeria di Antonio Ferraioli già dal nome mette in chiaro tutte le sue carte: Antichi sapori Scafati. E’ già chiaro che il ristoratore si ripromette di riscoprire quei sapori antichi che la tradizione ci ha regalato e lo vuol fare in un contesto che ricorda una vecchia cascina.

I colori e i sapori si mescolano in un’atmosfera che non può che far respirare le emozioni di un tempo dolce e delicato. Ma nel nome del ristorante pizzeria del signor Antonio c’è anche un’altra informazione fondamentale: Scafati. Leggi di più a proposito di Antichi sapori Scafati: menu, dove si trova e come arrivare

Sale Grosso Bologna: come arrivare, menu e prezzi

Il Sale Grosso di Bologna è un grazioso locale che vede la sua nascita nel settembre 2011 caratterizzato da una spettacolare cucina di pesce dal forte profumo mediterraneo. In un viaggio gustativo, olfattivo e visivo che parte dalla Puglia per arrivare al cuore caldo dell’Emilia, Bologna appunto, Sale Grosso propone piatti realizzati con cura e professionalità che attingono alla cucina marinara adriatica, località che ha dato i natali allo chef che cura personalmente la cucina. Leggi di più a proposito di Sale Grosso Bologna: come arrivare, menu e prezzi

Peccato di Gola Cesenatico: dove si trova? Opinioni e prezzi

Il Peccato di Gola di Cesenatico è un ristorante che accoglie i suoi clienti con piatti a base di pesce e carne ma anche pizza, caratterizzato da un’atmosfera moderna e contemporanea ma mai fredda e impersonale. Il cliente trova sempre una coccola che lo fa sentire nel posto giusto e l’accoglienza, semplice ma professionale, lo rende da sempre la scelta ideale per cenare in compagnia scoprendo e assaggiando tutti i più gustosi manicaretti della tradizione marinara e romagnola.

Caratterizzato da un ottimo rapporto qualità prezzo, il Peccato di Gola si attesta certamente tra i locali di Cesenatico dove diventa piacevole e confortevole mangiare per un momento di pausa all’insegna del relax e della buona tavola. Leggi di più a proposito di Peccato di Gola Cesenatico: dove si trova? Opinioni e prezzi

Latifoglie: cosa sono, utilizzi e come si coltivano

Con il termine latifoglie riconosciamo tutta la categoria di piante e alberi a foglia larga senza una particolare distinzione di forma. Il termine scientifico con cui si catalogano queste piante è angiospermae. Gli alberi di latifoglia si adattano bene a ogni tipo di clima purché non sia particolarmente estremo, sebbene amino temperature miti, proprio per questo motivo è facile trovare molti esemplari nei nostri parchi, nei boschi e nei nostri giardini. Si adattano anche ai climi più umidi e tropicali, infatti non è difficile trovarne nelle foreste pluviali. Leggi di più a proposito di Latifoglie: cosa sono, utilizzi e come si coltivano

Photinia: cos’è, utilizzi, coltivazione e habitat

La Photinia è una delle più comuni piante da siepe che certamente ti sarà capitato di osservare passeggiando, soprattutto in primavera, quando i suoi tantissimi e profumati fiori bianchi iniziano a riempirla inebriando le strade delle città. Si tratta di una pianta di facile manutenzione, per questo è così ampiamente diffusa, anche perché tende a non crescere molto in altezza e si espande facilmente lungo le siepi. Ama i luoghi luminosi, soleggiati o al massimo semi ombreggiati e necessita di terreni sufficientemente drenati, una delle poche accortezze che è bene riservarle per ottenere una siepe degna di essere ammirata. Leggi di più a proposito di Photinia: cos’è, utilizzi, coltivazione e habitat