Subagente assicurativo: di cosa si occupa? Quanto guadagna e info sui corsi di formazione

Il subagente assicurativo è la figura professionale che corrisponde al collaboratore del diretto agente assicurativo. Il subagente assicurativo può essere freelance, quindi libero professionista con partita Iva, ma anche un sottoposto dell’agente, dipendente dell’agenzia. Al subagente assicurativo vengono affidate mansioni relative a un’area della quale occuparsi.

Tali mansioni sono quelle su cui normalmente lavora l’intera agenzia, quindi i nuovi clienti da gestire, i premi da incassare, la curatela dei contratti, incidenti e sinistri stradali. Sostanzialmente, il subagente assicurativo lavora a tutti gli effetti per l’agenzia di assicurazioni e svolge il suo lavoro facendo le veci del diretto agente e dei suoi datori di lavoro, spesso anche utilizzando il portfolio clienti che ha già maturato l’agente a cui fa riferimento, con il ruolo di prendersene cura e possibilmente arricchirlo. Leggi di più a proposito di Subagente assicurativo: di cosa si occupa? Quanto guadagna e info sui corsi di formazione

Mantova, sempre più aziende richiedono servizi di consulenza

Assenza di una visione d’insieme, difficoltà a mettere a fuoco un business strutturato, mancanza di cultura d’impresa: questi sono solo alcuni dei problemi con i quali, ogni giorno, le piccole e medie imprese italiane devono fare i conti. A ciò si aggiunge lo spettro della recessione economica, che ha già allungato la sua ombra su diverse realtà imprenditoriali. Secondo il rapporto economico-finanziario stilato da Cerved PMI nel 2019, le piccole e medie imprese continuano a perdere slancio; nell’ultimo anno e mezzo, dopo i dati promettenti del 2017, hanno registrato un brusco arresto, con ripercussioni inevitabili sul fatturato e sui profitti. Leggi di più a proposito di Mantova, sempre più aziende richiedono servizi di consulenza

Finanziamenti Mediaworld: quali sono, come funzionano, vantaggi e svantaggi

Mediaworld è una catena di negozi di elettrodomestici che ha ben 117 sedi in tutta Italia. In questi store è possibile trovare dispositivi come computer e smartphone, console e giochi, grandi e piccoli elettrodomestici, videocamere e fotocamere, strumenti musicali, tutto per il camping, bici, monopattini, doni e molto altro. E’ uno dei centri commerciali più famosi che offre numerosi servizi come la consegna, l’installazione, il ritiro dell’usato e assicurazioni sui prodotti. Il franchising offre anche la possibilità di stipulare un pagamento rateizzato tramite un finanziamento. Sottoscriverlo è molto semplice ed è possibile anche farlo direttamente online tramite il sito ufficiale.

Leggi di più a proposito di Finanziamenti Mediaworld: quali sono, come funzionano, vantaggi e svantaggi

Bic bancario: cos’è e come si calcola?

Nel momento in cui si effettua un bonifico bancario sono necessari una serie di dati tecnici identificativi, come il Codice Bic. La stringa numerica che caratterizza il codice viene identificata dalla banca con l’ISO 9362, un codice composto da lettere e numeri a variazione differente. L’acronimo Bic corrisponde alla traduzione ‘Bank Identifier Code’, ossia ‘Codice di Identificazione’ dell’istituto bancario. Andiamo quindi ad approfondire nello specifico che cosa rappresenta e come si calcola il Codice Bic. Leggi di più a proposito di Bic bancario: cos’è e come si calcola?

Risoluzione anticipata contratto di locazione cedolare secca: che cos’è, come si fa, regolamento

Il termine “cedolare secca” viene utilizzato nell’ambito degli affitti. Si tratta di un sistema di tassazione del 2011, nato per ridurre l’evasione fiscale sui contratti di locazione. Agevola infatti la denuncia dei redditi perché consente al locatore di detrarre i profitti dall’Irpef, congelando la tassa su una percentuale fissa.

La cedolare secca vale solo per gli immobili ad uso abitativo, permette infatti di evitare il costo dell’imposta di bollo per la registrazione. Questa agevolazione ovviamente restringe la possibilità da parte del locatore di chiedere aumenti sull’affitto.

Leggi di più a proposito di Risoluzione anticipata contratto di locazione cedolare secca: che cos’è, come si fa, regolamento

Camera di commercio: cos’è, di cosa si occupa e a cosa serve

A seconda del periodo storico, nascono nuove istituzioni ed enti che trattano servizi a seconda dell’andamento economico della società. Uno degli enti più antichi, risalente al 1500, è la CCIAA (Camera di Commercio italiana per l’artigianato e l’agricoltura). La camera di commercio tutela i diritti delle imprese, si occupa di risolvere controversie e fornire specifiche attività. Un esempio sono la registrazione di un marchio o logo, consulenze o l’accesso a finanziamenti.

Leggi di più a proposito di Camera di commercio: cos’è, di cosa si occupa e a cosa serve