Trading e criptovalute: guida ai Bitcoin 2020

Fare trading online sulle criptovalute potrebbe rivelarsi una scelta tanto interessante quanto remunerativa, se si opta per le giuste strategie.

Il mercato criptovalutario ha subito una crescita costante in questi ultimi anni, rivelandosi fonte di importante soddisfazione anche per traders in erba. Per ottenere benefici reali da queste valute digitali, però, è importante avere una piena gestione del rischio, nonché del proprio capitale. Ciò vale soprattutto per investitori che hanno ancora poca esperienza nel settore. Leggi di più a proposito di Trading e criptovalute: guida ai Bitcoin 2020

MyAdvertisingPays: di cosa si tratta e come funziona? Opinioni e recensioni

MyAdvertisingPays, o semplicemente MAP, è una piattaforma che, con la presenza attiva di annunci pubblicitari circoscritti a un network privato, consente di maturare un ROI proprio grazie a un investimento personale su questi stessi annunci. Al momento dell’iscrizione è previsto un bonus pari al 10% per gli iscritti che arrivano di rimando dal link di un altro iscritto. Leggi di più a proposito di MyAdvertisingPays: di cosa si tratta e come funziona? Opinioni e recensioni

Come trovare l’assicurazione moto più conveniente

Così come succede per le automobili, anche per le moto l’assicurazione RCA è obbligatoria.  L’acronimo sta per Responsabilità Civile Autoveicoli e fa riferimento alla necessità di stipulare una polizza presso una qualsivoglia compagnia assicurativa, in modo tale da potere gestire la responsabilità giuridica relativa ad i rischi che potrebbero derivare dal possesso di una vettura. Leggi di più a proposito di Come trovare l’assicurazione moto più conveniente

Acquisto box pertinenziale: in che cosa consiste?

Nella dichiarazione dei redditi relativa all’anno 2020 (anno di imposta 2019), è possibile portare in detrazione l’acquisto di un box auto o garage, ma solo se sussistono determinate condizioni. Solitamente, per questo tipo di bene, è prevista una agevolazione a livello di dichiarazione dei redditi del 50%; nello specifico, è possibile richiedere la detrazione per:

  • acquisto di un box o di un posto auto pertinenziale già in essere (quindi è possibile detrarre solo le spese riconducibili alla loro realizzazione)
  • costruzione di posti auto 

Quando si parla di detrazione fiscale per l’acquisizione di un box auto pertinenziale, ci si riferisce alle spese sostenute per la sua realizzazione effettiva che, naturalmente, deve essere certificata da una attestazione fornita dal costruttore. Leggi di più a proposito di Acquisto box pertinenziale: in che cosa consiste?

Fatturazione elettronica carburanti: proroga, come funziona, requisiti e obblighi

Come per tutte le altre attività commerciali o di erogazione servizi, anche per i carburanti è scattato l’obbligo di fatturazione elettronica dal 1° gennaio 2019. Questo nuovo tipo di fatturazione riguarda i rifornimenti di benzina e diesel ai soggetti passivi di iva, ovvero, i professionisti e le imprese; ciò significa che i soggetti privati sono esonerati da questo obbligo. Leggi di più a proposito di Fatturazione elettronica carburanti: proroga, come funziona, requisiti e obblighi

Magazzini industriali: come ottimizzare lo spazio in modo economico

Un magazzino per essere funzionale deve avere, al suo interno, la merce collocata negli appositi scaffali di riferimento, così che gli addetti ai lavori possano reperirla con facilità ed in breve tempo, eseguendo tutte le operazioni in modo ottimale ed efficiente. Avere i prodotti disposti in maniera ordinata e precisa consente anche di sfruttare al meglio tutti gli spazi a disposizione, migliorandone anche la gestione. Per garantire il corretto svolgimento del lavoro è opportuno quindi servirsi di specifiche installazioni industriali, come soppalchi o scaffalature, che permettano di ottimizzare gli spazi disponibili. Leggi di più a proposito di Magazzini industriali: come ottimizzare lo spazio in modo economico

Congedi parentali: cosa sono e quando possono essere richiesti

Esaminiamo passo per passo come funziona questo intervallo temporale di interruzione lavorativa. Con il congedo parentale erogato dall’Inps si indica un lasso di tempo di mancanza discrezionale dal proprio posto di lavoro che spetta di diritto ad ambedue le figure genitoriali. Questo servizio solitamente viene richiesto al concludersi del congedo di maternità obbligatorio per 5 mesi dopo la venuta al mondo del nascituro (necessario per legge) ed ha una durata di tempo limitata, fino al compimento dei 13 anni di etá del figlio in questione.

Durante questo lasso di tempo, l’Inps si adopera a colmare il mancato salario mensile fornendo quindi un’adeguato indennizzo di un ammontare uguale al 30 percento della paga giornaliera. Il congedo parentale non è un servizio automatico, per poterlo ottenere bisogna presentare infatti una domanda specifica presso gli uffici di competenza, inoltre questo processo economico dell’Inps non viene elargito per tutta la durata del congedo ma solamente per sei mesi prolungabili successivamente a dieci o undici solamente nel caso in cui si rispettino alcuni requisiti reddituali specifici. Leggi di più a proposito di Congedi parentali: cosa sono e quando possono essere richiesti

Autofattura: come funziona per gli acquisti di beni e servizi da imprenditori agricoli

Buone notizie per tutti i piccoli imprenditori agricoli del nostro paese: da qualche tempo coloro che, in un anno solare, hanno realizzato un valore di affari minore di 7.000 euro sono sollevati da ogni tipo di imposizione dichiarativa e contabile.

Il lavoratore è quindi esonerato dall’esibire annualmente la dichiarazione dell’Iva, dall’occuparsi della contabilità della sua azienda agricola e dal saldare l’imposta. L’unico obbligo a cui deve tenere fede è quello di conservare con cura e disciplina ogni fattura di guadagno ed ogni parcella emessa a suo nome da parte dei suoi acquirenti. Leggi di più a proposito di Autofattura: come funziona per gli acquisti di beni e servizi da imprenditori agricoli

Sopravvenienza passiva: cos’è e a chi si riferisce?

Con la terminologia Sopravvenienze Passive si indicano in gergo economico tutte le nuove passività e tutti i nuovi oneri che derivano dunque da manovre straordinarie oppure da avvenimenti che si sono verificati in azienda in via del tutto eccezionale.

In poche parole, la compagnia si ritrova a dover censire questi nuovi movimenti che vanno ad unirsi a quelli consueti dell’azienda e che sono legati a circostanze non previste e che non hanno niente a che vedere con la routine gestionale di quest’ultima. La natura di questi costi e di queste passività è dunque accidentale, non prevedibile ed imprevista. Leggi di più a proposito di Sopravvenienza passiva: cos’è e a chi si riferisce?