Cosa mangiare quando si ha la diarrea: esempio menu e consigli

La diarrea non è una malattia, ma piuttosto un sintomo comune, che può manifestarsi in presenza di moltissime malattie diverse, soprattutto gastrointestinali, oppure condizioni particolari, come le intolleranze a determinati alimenti. La diarrea è quel sintomo che ci porta a evacuare le nostre feci tre o più volte al giorno. Inoltre, l’aspetto degli escrementi è diverso dal solito: si presenta generalmente liquido o quasi.

Questa condizione spesso scompare soltanto curando ciò che la causa, ma si può bloccare il continuo stimolo con qualche accorgimento, che può essere prendere farmaci appositi come cambiare abitudini alimentari e nutrirsi bene. Poiché una conseguenza pericolosa della diarrea, come del vomito, è la disidratazione, è importantissimo cercare di bere molta acqua quando si soffre di questo fastidioso e debilitante disturbo. La diarrea si accompagna sempre, o quasi, a dolori intensi e continui all’addome, che si intensificano, in genere, nel momento in cui si evacua o si cerca di evacuare.

Alimenti positivi e negativi per  la diarrea

Esistono degli alimenti che, per loro natura, inducono o bloccano lo stimolo di evacuare feci. Quindi, quando si soffre di diarrea, è fondamentale fare a meno dei cibi stimolanti, mentre è necessario nutrirsi di quelli astringenti.

I cibi stimolanti sono:

  •   prugne
  •   fichi
  •   pere
  •   kiwi
  •   verdure a foglia grande
  •   legumi
  •   fermenti lattici
  •   semi
  •   cereali
  •   alcool

In pratica, tutto ciò che è zuccherino o contiene olio e fibre è altamente pericoloso per chi soffre di diarrea.

I cibi astringenti sono:

  •   banane
  •   cachi
  •   fichi d’india
  •   manioca
  •   mele
  •   albicocche
  •   melograno
  •   mirtilli
  •   avocado
  •   limone
  •   carote crude
  •   patate

Quindi chi soffre a causa della diarrea dovrebbe essere molto attento e scrupoloso dal punto di vista della alimentazione, altrimenti rischia di accentuare il problema e non risolverlo mai. Innanzitutto teniamo conto del fatto che chi soffre di diarrea dovrebbe assumere molti liquidi, in quanto avrà bisogno di recuperare quelli persi per via delle feci: ma è conveniente prenderli in piccole dosi e più volte al giorno.

Altra cosa utile da fare è quella di consumare il riso con la propria acqua di cottura e possibilmente tostare il pane. Forse non tutti sanno che anche i dolci sono negativi per la diarrea e in particolare quelli con la crema e anche i gelati.

Rimedi naturali per combattere la diarrea

Esistono anche dei rimedi di tipo naturale che possono essere utili per combattere la diarrea:uno di questi è il mirtillo, frutto tipico del sottobosco, e che contiene zuccheri e in particolare l’acido citrico che protegge le cellule. Molte persone trovano sollievo per la diarrea preparando una tisana al mirtillo:basterà far bollire per 5 minuti in un litro di acqua,  4 cucchiai di mirtillo in bacche essiccate; poi si dovrà farli riposare per circa 10 minuti e poi consumare due tazze nell’arco di una giornata, senza però esagerare specialmente se si tratta di bambini che soffrono di diarrea.

Danila Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *