Le macchine per fare la pasta in casa: quali scegliere e costi

Anche se al giorno d’oggi in commercio si possono trovare tantissimi tipi di pasta, compresa quella fresca, molte persone preferiscono ancora fare la pasta in casa soprattutto perché risulta essere molto più economico che acquistare le confezioni di pasta fresca.

Per la preparazione e la stesura della sfoglia si possono scegliere di usare due tipi di macchine per la pasta, quella manuale azionata da una manovella, oppure quella elettrica azionata da un motorino che può essere integrato direttamente dentro la macchina, oppure acquistato in un secondo momento.

Funzionalità delle macchine per la pasta fatta in casa

 In commercio si possono trovare moltissime macchine per fare la pasta in casa, prima di procedere all’acquisto però bisognerà prestare attenzione alle dimensioni e al peso, in caso si volesse spostare o non lasciare montata, assicurandosi che abbia o meno il motore, di solito è indicato sulla confezione.

L’uso di una macchina per fare la pasta in casa è piuttosto semplice, innanzitutto bisogna procedere con il montaggio quindi a un tavolo o a una superficie stabile bisogna agganciare il blocco principale, poi al blocco bisogna aggiungere un accessorio la cui funzione è quella di tirare la pasta, che passando nelle apposite fessure darà alla sfoglia il formato scelto.

Inoltre la macchina per la pasta, sia quella manuale che quella elettrica, consente di poter regolare lo spessore della sfoglia, va però detto che tra le sue funzioni non c’è la possibilità di poter impastare gli ingredienti, questo è un processo che bisogna fare completamente a mano.

Come utilizzare la macchina della pasta manuale

 La macchina per la pasta fatta in casa manuale si utilizza tramite la rotazione di una manovella, che consentirà di poter tirare in modo adeguato la sfoglia, l’importante però è assicurarsi di avere agganciato il blocco principale in modo stabile al tavolo di lavoro, perché se la macchina non è fissata adeguatamente la lavorazione della pasta potrebbe essere faticosa. Per poter utilizzare al meglio la macchina è opportuno che l’impasto abbia riposato almeno 20 minuti e che gli ingranaggi siano ben infarinati per consentire alla sfoglia di essere tirata molto più agevolmente.

Come utilizzare la macchina della pasta elettrica

 La macchina per la pasta elettrica a differenza di quella manuale si utilizza tramite l’ausilio di un motorino, che consentirà di tirare la pasta senza fare la fatica di girare la manovella, perché per l’accensione sarà sufficiente premere un tasto. Per poter utilizzare al meglio la macchina per la pasta elettrica oltre a lasciare riposare l’impasto per circa 20 minuti sarà opportuno scegliere ingredienti di una certa qualità, perché alcune farine,  possono risultare più spesse rispetto ad altre e le uova, se sono poco fresche, potrebbero rendere particolarmente difficile tirare la sfoglia agevolmente.

Le migliori macchine per pasta fatta un casa presenti sul mercato

 Sul mercato sono presenti moltissime macchine per preparare la pasta in casa, dalle più economiche alle più costose, e tra le migliori in commercio si possono trovare l’Imperia SP100, a uso manuale il suo prezzo si aggira intorno ai 36,05 €; l’Imperia 160 Pasta Presto, a uso elettrico con motore integrato il suo prezzo si aggira intorno ai 145,90 €; la Philips HR2355/09 Pasta Maker, a uso elettrico il suo prezzo si aggira intorno ai 239,99 €; l’Imperia Titania 190, a uso sia manuale che elettrico e il suo prezzo si aggira intorno ai 34,90 €; infine troviamo la Mercato 150 Atlas Wellness, a uso manuale e il suo prezzo si aggira intorno ai 64,90 €.

Serena B. Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *