Protettivo gastrico: cos’è, come utilizzarlo e come sceglierlo

Quanti di noi sono soliti prendere medicinali o simili, per scongiurare un dolore allo stomaco? Ebbene andiamo a vedere cos’è e quando assumere un protettivo gastrico.

Che cos’è un protettivo gastrico?

I gastro protettori, medicamente nominati, sono come dice la parola stessa, i protettori dello stomaco. Quando diciamo “dello stomaco” non tutti sappiamo, che il gastro protettore, protegge la mucosa gastrica  da eventuali lesioni apportate da un medicinale forte, o da lesioni patologiche dovute ad infezioni varie dell’apparato gastro intestinale.

Quando viene prescritto o assunto?

Solitamente, chi assume gastro protettori abitualmente, è perchè sintomaticamente, soffre di cose tipo : reflusso gastrico, ulcera gastrica e gastrite nervosa. Ed è logico che chi ne soffra abitualmente, tenda a consumare maggiormente il prodotto, per paura di stare male, senza considerare le controindicazioni del medicinale stesso.

Come assumere in modo saggio, un gastro protettore?

Non esiste un modo giusto o non giusto, esiste sicuramente un modo più saggio e meno saggio, di utilizzare questi medicinali. Ad esempio chi fa uso continuo, per problemi accertati di salute, di un antinfiammatorio, diciamo che è quasi ” costretto” ad utilizzare una protezione dello stomaco a causa dell’effetto che gli antiinfiammatori in generale hanno sullo stomaco, ovvero indeboliscono la produzione di acido cloridico dello stesso, danneggiando lo stomaco irreversibilmente, il gastro protettore in questo caso, cosa fa? Tampona l’effetto erosivo  che l’antiinfiammatorio ha sulle  mucosa dello stomaco.  Al di là di tutto, però non esistono diversi tipi di gastro protettori, ed è il caso che impariamo a scegliere quello giusto per la nostra esigenza.

Quale gastro protettore scegliere?

Innanzitutto è bene sapere cosa si assume al di là del problema. Quindi è chiaro che consultare un medico è sempre una cosa consigliata. Ma passiamo oltre. Per scegliere un Gastro protettore consono, che non ci risolvi un problema allo stomaco e ce ne procuri 10 ad altri organi funzionali, è bene scegliere il farmaco che sia dotato di minore tossicità, e come si misura la tossicità di un farmaco? Leggendone i componenti, sul bugiardino all’interno della scatola. E’ consigliabile che il farmaco da assumere, abbia una bassa percentuale di ibuprofene, che non è altro che un inibitore di enzimi, e non è sempre positivo per il nostro corpo.

 I Gastro protettori naturali.

Non sempre è necessario ricorrere ad un farmaco. La natura è solita regalarci piacevoli scoperte. Andiamo ad elencare e nel contempo a descrivere quali prodotti si trovano in natura che inibiscono i problemi legati al nostro stomaco:

La camomilla, rimedio antico e sempre efficace;

Le mele, che grazie alla pectina e alla glicina contenute nella buccia, riducono gli acidi nel nostro corpo;

La liquirizia, che naturalmente crea una parete protettiva all’interno dello stomaco.

Ecco perchè è bene, accertarsi di che genere di problema intestinale si soffre, prima di ricorrere necessariamente ad un farmaco.

Consigli utili per prevenire i problemi intestinali.

Ogni vota che parliamo di problemi legati al nostro corpo, dobbiamo ricordare di non escludere mai la tipologia di vita che conduciamo, i cibi che assumiamo, e le cose che dovremmo fare e invece per pigrizia congenita, non facciamo. Partiamo dall’alimentazione. E’ chiaro che aumentando il consumo di frutta e verdura, sostituendola magari a cibi preconfezionati come merendine varie, riducendo il consumo di cibi fritti, soffritti, di bibite gassate e di alcool, sarebbe proprio il nostro stomaco a trarne vantaggio. Infine non fate l’errore di decontestualizzare le vostre abitudini lavorative, perchè una gastrite può essere anche dovuta ad un forte stress.

Per concludere, possiamo dire che prendersi cura della nostra vita, probabilmente, è molto più efficace che scegliere il farmaco adatto.

 

Maria Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *