Trading e criptovalute: guida ai Bitcoin 2020

Fare trading online sulle criptovalute potrebbe rivelarsi una scelta tanto interessante quanto remunerativa, se si opta per le giuste strategie.

Il mercato criptovalutario ha subito una crescita costante in questi ultimi anni, rivelandosi fonte di importante soddisfazione anche per traders in erba. Per ottenere benefici reali da queste valute digitali, però, è importante avere una piena gestione del rischio, nonché del proprio capitale. Ciò vale soprattutto per investitori che hanno ancora poca esperienza nel settore.

Per questo motivo, gli esperti di italiatradingonline.it consigliano di iniziare dalle basi, iniziando a comprendere cos’è una criptovaluta e, soprattutto, come il Bitcoin potrebbe essere un investimento proficuo.

Criptovalute: cosa sono?

Una criptovaluta è una valuta digitale e decentralizzata, i cui scambi si basano su sistemi crittografici che s’impongono come una sorta di garanzia per salvaguardare l’interesse dei traders. Dunque, nonostante non siano sottoposte al controllo di enti bancari o governativi, si tratta di assets assolutamente affidabili.

Inoltre, è bene sapere che sono limitate ad un tetto massimo d’unità raggiungibili. Col tempo, sarà dimezzato il numero di una determinata crypto sul mercato, fino a raggiungere quota zero. Questa caratteristica, in realtà, non è per niente sconveniente: dati passati dimostrano che, tutto ciò, ne incrementa la quota di mercato.

Attualmente, molte banche hanno deciso di utilizzare i sistemi innovativo offerti da alcune di queste crypto, per ottimizzare i metodi di pagamento per la propria clientela. In effetti, non si può negare che queste valute digitali rappresentino le basi per il futuro dell’economia globale.

Le caratteristiche principali di questo asset sono: liquidità ed elevata volatilità giornaliera, rendendole adatte soprattutto ad investitori che preferiscono optare per posizioni short.

Criptovalute: investire nei Bitcoin

Il Bitcoin è la madre di tutte le crypto, poiché la prima in assoluto apparsa sul mercato nel 2009. Ancora oggi, risulta la più famosa al mondo, nonché quella dalla capitalizzazione più elevata.

L’esposizione sul mercato dei BTC non ha fatto altro che accrescerne il valore, facendo sì che le previsioni per questo 2020 risultassero più che positive.

In effetti, la maggior parte degli analisti concorda nell’affermare che questo potrebbe essere un ottimo periodo per investire in bitcoin. In questi primi mesi, la crypto più nota al mondo è riuscita a raggiungere una quotazione di 9.000$.

Il motivo di questo trend rialzista, è legato all’imminente halving, cioè il dimezzamento dei BTC disponibili sul mercato. Nei due avvenimenti precedenti, il suo valore è aumentato oltre ogni aspettativa.

Un esempio pratico? Dopo il primo halving, il Bitcoin è passato da un valore di $12 a $130. Prendendo in considerazione esclusivamente i dati relativi al 2020, in un solo mese il Bitcoin è riuscito a registrare un aumento del +25%, iniziando a surclassare altri assets.Secondo gli analisti, il valore che potrebbe raggiungere sarebbe pari a 56.000$, rivelandosi davvero allettante per qualsiasi tipologia di traders.

Adesso, i principianti si chiederanno come gestire a pieno un asset così esposto al mercato, e al contempo, così volatile. La risposta risiede nella modalità d’investimento che si sceglie; la più consigliata è l’utilizzo di una piattaforma di trading CFD.

Investire in crypto: perché scegliere i CFD?

I Contracts For Difference sono degli strumenti finanziari derivati con cui poter operare per trarre il meglio anche da scenari di mercato poco favorevoli, davvero validi per investire in criptovalute.

In termini semplici, sono dei contratti stipulati con un broker, cioè l’intermediario finanziario che si sceglie per la propria attività di trading. In questo modo, si avrà la possibilità di speculare su un asset, come i Bitcoin, senza possederli direttamente. Lo scopo è ottenere profitti dalle variazioni di prezzo registrate durante l’apertura e chiusura di una posizione.

Il vantaggio principale dei CFD riguarda la vendita allo scoperto, cioè l’opportunità di operare seguendo una strategia ribassista. Nel caso in cui i Bitcoin dovessero ribassare, con una giusta previsione di mercato, sarà possibile ottenere ugualmente dei risultati positivi.

Naturalmente, si tratta di strumenti gratuiti e alla portata anche dei principianti. L’essenziale sarà scegliere una piattaforma autorizzata e regolamentata da appositi enti, così da poter negoziare in totale tranquillità.

Le migliori piattaforme CFD sono intuitive e prive di commissioni, in modo da consentire anche a piccoli traders indipendenti di investire in criptovalute autonomamente e, soprattutto, senza preoccuparsi eccessivamente del capitale di partenza.

In conclusione, studiando bene le probabili situazioni di mercato con il supporto di un’ottima piattaforma CFD, si potranno raggiungere i propri scopi investendo in crypto come i Bitcoin.

Marco Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *