Cartomanzia: tutto quello che c’è da sapere sul mondo dei tarocchi

La lettura dei tarocchi è una pratica a cui in molti guardano con curiosità e a cui si avvicinano per provare a ricevere un parere diverso su determinati aspetti della vita o per guardare ad alcune problematiche da un punto di vista originale.

L’offerta a disposizione di appassionati, interessati e curiosi è molto ampia e permette di avvalersi anche di soluzioni in grado di mettere in contatto telefonico cartomante e richiedente, così da abbattere le distanze e assicurare al tempo stesso la massima discrezione.

A tal proposito, un punto di riferimento in quest’ambito è senza dubbio cartomanziaveggenza.ch, che si avvale di collaboratori residenti nel Ticino specializzati in tarocchi, cartomanzia e astrologia.

Cosa sono i tarocchi

Intorno al 1450, in alcune zone dell’Italia settentrionale, cominciarono ad apparire questi mazzi composti da ben 78 carte: esse comprendevano sia i classici semi, di origini tanto italiane quanto francesi, che nei cosiddetti Trionfi, riferibili perlopiù a figure di fantasia o mitologiche (inclusa la figura del “Matto”, che viene conteggiata da sola).

I semi tradizionali si definiscono Arcani Minori, mentre tutti gli altri Arcani Maggiori. In ogni caso, si dovrà attendere la fine del 1700 perché i tarocchi assumano la dimensione che conosciamo oggi, riferibile alla cabala e a tutta una serie di significati “magici”.

Di solito, chi richiede una consulenza telefonica con i tarocchi pone una domanda che riguarda l’amore, la famiglia, il lavoro o più semplicemente la vita in generale e attende che il cartomante interpreti le carte secondo le diverse metodologie esistenti.

Come si leggono i tarocchi

Come già accennato, ogni carta ha un significato ben preciso a seconda che si tratti di Arcani Maggiori o Minori ma va anche interpretata secondo un quadro generale, dato anche da tutte le altre che escono man mano.

Il professionista dovrà, innanzitutto, mettersi all’ascolto e cercare di ricreare un’atmosfera di fiducia e serenità, perché il chiamante possa sentirsi a suo agio in qualsiasi circostanza.

Solo stabilendo questo tipo di rapporto il cartomante diventa una figura di supporto che, coadiuvata dalle carte, può dare consigli e discutere degli aspetti più importanti della problematica, offrendo un punto di vista distaccato che può risultare innovativo e originale.

I significati delle carte

Per quello che riguarda i significati delle carte, invece, c’è per esempio la carta del Matto, che viene, come detto, conteggiata a parte, e che nel linguaggio dei tarocchi sarebbe simbolo di spontaneità e istinto e indurrebbe proprio a seguire i sentimenti del momento.

Persino la Morte non ha l’accezione negativa che si teme, in quanto verrebbe associata a un cambiamento, seppur drastico, che porta a una sorta di rinascita; il Mago, o Bagatto, indicherebbe l’intervento della ragione per quanto concerne la risoluzione di problemi, mentre la Ruota della Fortuna inviterebbe a cogliere ciò che la vita sta offrendo in quel momento specifico. La Luna, infine, simboleggerebbe aspetti nascosti da portare alla luce, mentre gli Amanti indicherebbero, naturalmente, le relazioni amorose.

Ed è molto spesso una delle richieste più gettonate quella che riguarda una relazione amorosa: in questo caso, il cartomante avrà il compito di capire se trattasi di un’amicizia, di un amore di tipo familiare o che coinvolge proprio un uomo e una donna.

A seconda della sfumatura affettiva, userà 22 tarocchi specifici dedicati proprio alla sfera sentimentale. Si contrappongono, in questa peculiare chiave di lettura, la Papessa e l’Imperatore, laddove la prima figura è prettamente femminile e introspettiva e la seconda è maschile e dedita all’azione immediata.

Dalla saggezza e la pazienza dell’Eremita alla maturazione interiore del Carro, sarà compito del cartomante instillare fiducia nel chiamante al fine di renderlo consapevole degli ostacoli da superare in quella particolare situazione, delle azioni da evitare nonché della necessità di fermarsi a riflettere per non commettere errori. Una conversazione a 360°, quindi, nella quale i tarocchi sono solo un punto di partenza con il quale approcciarsi alla vita.

Marco Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *