Cosa sono le misure inclinometriche e quali applicazioni hanno

Per monitorare i movimenti franosi una tecnica di indagine del suolo molto utilizzata è rappresentata dalle misure inclinometriche, un metodo di studio dei dissesti gravitativi molto preciso e affidabile che permette di ricostruire i movimenti del terreno con un’accuratezza millimetrica. Queste prove di monitoraggio geotecniche consentono di monitorare i dissesti nel tempo, verificandone l’evoluzione e aiutando a individuare i potenziali versanti franosi.

Come funzionano le misure inclinometriche

Le misure inclinometriche si effettuano eseguendo innanzitutto un sondaggio verticale per realizzare un foro nel terreno, dopodiché viene inserito all’interno un apposito strumento chiamato tubo inclinometrico. Al termine di questa operazione i tecnici procedono con l’introduzione dentro il tubo di una sonda inclinometrica, un dispositivo equipaggiato con una serie di sensori ad alta precisione per misurare l’inclinazione del tubo in una specifica sezione ripetendo queste misure nel tempo.

Questo processo di monitoraggio consente di misurare lo spostamento orizzontale del terreno, ottenendo una lettura inclinometrica che permette di rilevare l’inclinazione tra l’asse verticale e quello della sonda a intervalli di profondità costanti e regolari. I dati acquisiti dalla sonda inclinometrica mediante i sensori posti all’interno sono processati ed elaborati per realizzare grafici e tabelle, per controllare i dissesti gravitativi e monitorare la superficie di scivolamento delle frane.

A chi rivolgersi per le misure inclinometriche

Le misure inclinometriche sono realizzate da aziende altamente specializzate come Geognostica Medicea, una realtà toscana nata dall’idea di 6 geologi con una lunga esperienza e competenze specifiche in campo ambientale e geognostico-geofisico. L’azienda di Firenze offre diversi servizi e tipologie di indagini geologiche e ambientali, tra cui le letture inclinometriche professionali grazie a una notevole esperienza acquisita nel tempo nell’ambito del monitoraggio dei corpi in frana.

In particolare, Geognostica Medicea realizza misure inclinometriche precise e affidabili per diversi campi d’applicazione, tra cui gli scavi in galleria e i lavori che influiscono in modo considerevole sulla stabilità dei terreni in cui sono presenti opere complesse come strade e tracciati ferroviari. Inoltre, la società effettua monitoraggi inclinometrici per lo studio dei dissesti gravitativi rilevanti e la loro evoluzione nel tempo, assicurando un supporto professionale dedicato e risultati accurati e precisi ottenuti tramite le letture inclinometriche.

Quando eseguire le misure inclinometriche?

Le letture inclinometriche sono delle indagini molto utilizzate in diversi ambiti e settori. L’applicazione principale è ovviamente il monitoraggio costante di una frana, ossia il controllo nel tempo dell’evoluzione di un dissesto franoso del terreno finalizzato alla protezione delle persone, delle attività economiche e delle opere presenti nelle vicinanze. Inoltre, le misure inclinometriche si impiegano nei monitoraggi associati a dighe, ponti, gallerie, muri di contenimento e scavi a cielo aperto.

Spesso quando si realizzano letture inclinometriche per monitorare i movimenti franosi si eseguono anche altre indagini geotecniche, tra cui le misure piezometriche per controllare la variazione del livello della falda nel tempo. Le misure inclinometriche servono anche per monitorare le strutture edilizie, in particolar modo per verificare l’inclinazione di edifici, monumenti e opere interessati da movimenti franosi del terreno circostante o attiguo il sito di riferimento.

I risultati ottenuti dalle misure inclinometriche

Le misure inclinometriche consentono di ottenere una serie di dati sui movimenti del terreno in differenti punti del suolo e in un arco di tempo solitamente piuttosto ampio. Confrontando i dati acquisiti nelle diverse indagini effettuate è possibile determinare l’entità e la profondità delle deformazioni del terreno, inoltre l’elaborazione di questi rilevamenti consente di ottenere informazioni oggettive e affidabili sulla velocità e direzione del movimento.

Per rendere comprensibili i dati le informazioni sono utilizzate per creare degli appositi grafici degli spostamenti del terreno, per consentire ai tecnici e agli ingegneri di analizzare in modo dettagliato tutte le varie zone di movimento. Negli ultimi anni questi rilevamenti sono diventati sempre più accurati e precisi grazie all’evoluzione della strumentazione e dei software di elaborazione dei dati, offrendo un supporto fondamentale per lo studio dei dissesti gravitativi nel tempo.

Claudio Autore