Seppioline gratinate: ecco come preparare questa ricetta sfiziosa!

Le seppie sono un pesce che è molto saporito, con tanti valori nutrizionali, senza grassi e che viene consigliato anche ai bambini. Al suo interno troviamo tanti Sali minerali, ma la carne è estremamente dolce e morbida.

Tuttavia le seppie si devono saper cucinare perché altrimenti si rischia di farle solo fritte, come il totano, danneggiando un sapore che è molto buono.

C’è da sottolineare che poi le ricette delle seppie sono molte ed è bene variare per avere sempre dei piatti sfiziosi da poter proporre e che vadano a valorizzare l’intensità dei sapori. Una delle ricette che andiamo a proporre è molto semplice da fare.

Parliamo delle seppioline gratinate. Esse si possono fare al forno semplicemente unendo del pangrattato alla seppia e insaporendo con sale, pepe e parmigiano.

Preparazione delle seppioline

Concentratevi sulla pulizia delle seppie perché le interiora, il becco, la sporcizia che ritroviamo nella pelle esterna, potrebbe rendere amaro il pesce. Dunque il risultato è poi quello di avere un piatto che è disgustoso.

Per pulire le seppie è necessario che ci sia un pescivendolo di fiducia che sa come si deve pulire, altrimenti è bene che guardiate qualche tutorial su internet.

Ricetta: seppie gratinate con patate

Questa è una preparazione pugliese poiché è proprio nel “tacco dello stivale” che ritroviamo tanti utilizzi di pesce e ortaggi di vario genere. Le Seppioline gratinate sono quelle che vanno ad essere perfette per una ricetta estiva, simpatica, sfiziosa e non pesante.

Un secondo piatto molto semplice da fare, occorrono:

  • 50 gr. seppioline o seppie medie
  • 5 patate medie
  • Aglio
  • Olio di oliva
  • Prezzemolo
  • Pan grattato q.b
  • Formaggio parmigiano q.b
  • Sale e pepe

Pelare le patate, lavarle e poi tagliarla sottilmente a dischetto. Grattugiate del parmigiano, mischiatelo al prezzemolo, aglio tritato, pangrattato sale e pepe. Si prende una pirofila per il forno, si versa dell’olio e poi si inizia a fare uno strato di patate. Sopra dovete versare le seppioline e poi il parmigiano che abbiamo preparato in precedenza.

Ora si inforna a 200° gradi per circa 25 minuti.

Ricetta tradizionale pugliese

Nella ricetta per le seppioline gratinate di cui abbiamo appena parlato, c’è una variante che le ha rese più gustose, vale a dire l’unione del parmigiano. Nella ricetta originale non veniva unito questo alimento per non danneggiare il sapore delicato della seppia.

Se volete rispettare la ricetta originale dovete eliminare il parmigiano e unire dell’aceto. Si tratta di una miscela che diminuisce l’odore del pesce, ma non è detto che poi piaccia a tutti.

 

Marco Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.