Crema al caffè: come prepararla? Si può gustare da sola o in un dolce?

Se si ama il caffè, se se ne ha bisogno per carburare la mattina è impossibile immaginare una stagione – l’estate – senza la preziosa bevanda nera. Ma il caldo della stagione rende poco favorevole bere un caffè bollente come Dio comanda. E un caffè freddo non sempre conserva quell’aroma. La soluzione? Trasformare il caffè del mattino in un dessert favoloso che di solito troviamo solo al bar: la crema al caffè. Un bicchiere di crema fredda, morbida, che però conservi l’intenso sapore della bevanda preferita renderà le giornate estive eccezionali proprio come quelle invernali. Ma se non si vuole andare al bar ogni mattina, è bene imparare a fare questa deliziosa crema da sé. Basta poco, solo due o tre ingredienti e qualche contenitore della nostra cucina.

Come si prepara la crema al caffè?

Prendendo appunti si vedrà che bastano due ingredienti, al massimo tre se amate il caffè zuccherato. Per prima cosa preparate il caffè come tutte le mattine, con la vostra macchinetta preferita – caffettiera o moka che sia. Si può usare anche la macchina dell’espresso, ma non è consigliabile perché le cialde non hanno lo stesso sapore del caffè appena macinato! Una volta pronta la tazzina fumante, zuccherate (nel caso lo vogliate dolce), mettete in frigo a riposare per circa due ore.

Versate la panna liquida in un contenitore di vetro ben raffreddato e montate con le fruste elettriche. A questo punto aggiungete il caffè, versandolo poco per volta e senza smettere di mescolare, fino a formare una crema color sabbia o marrone chiaro. Mettete in frigo per almeno 24 ore, e prima di servire spolverizzate la superficie con altro caffè, con cacao o cannella.

Le dosi per una tazzina di medie dimensioni sono: circa 70g di caffè, 40g di zucchero se lo desiderate, 300g di panna liquida fredda di frigo.

Crema al caffè e dolci

La crema al caffè si presta a molti usi, tutti deliziosi! È ottima per farcire, specie le torte. Va bene anche se volete preparare dei biscotti particolari da riempire con una crema, o degli snack dolci per la merenda dei bambini. Inutile dire che con questa crema potete creare coppette gelato, semifreddi e altre delizie da servire sulle tavole della vostra estate.

Si può creare un piccolo tiramisù da servire in bicchiere, oppure – usando dei biscotti sbriciolati e del burro come base – preparare una torta fredda da riempire con il preparato spumoso. Si può usare per farcire le crostate, i cannoli, per realizzare una torta morbida con un pan di spagna da riempire e tante altre idee che la fantasia vi detterà!

Si può gustare da sola?

Se non vi piace la pasticceria o il mettervi alla prova con dolci di vario tipo, gustate la crema al caffè così com’è. Tiratela fuori dal frigo al momento giusto e deliziatevi affondando il cucchiaino in questo spettacolo di dolce, che si può gustare altrettanto bene intingendovi dei biscotti secchi dentro, a colazione, a merenda oppure in un favoloso dopocena.

 

 

 

Beatrice Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *