Integratori per il dimagrimento in gravidanza: consigli utili su Slim4vit

Dimagrire in gravidanza può essere una scelta della neomamma e in alcuni casi una necessità, specialmente nel caso in cui la futura mamma era già in sovrappeso prima della gestazione.

Molto dipende dalle condizioni iniziali e sarà il medico a valutare cosa può essere più opportuno fare. Il ginecologo, dopo avere valutato le condizioni iniziali della gestante, può decidere se è il caso di intraprendere o meno un regime alimentare ipocalorico.

Se la donna è normopeso, non sembra essere necessario intraprendere un percorso dimagrante, ma nel caso in cui la donna fosse in sovrappeso potrebbe essere opportuno dovere intervenire con un regime alimentare ipocalorico a cui associare l’assunzione di integratori alimentari e della sana attività fisica, per evitare possibili problemi in fase di parto.

L’importanza di rivolgersi a un esperto

Ogni donna è diversa e vive la gestazione in modo differente rispetto altre future mamme. Quando si scopre di essere incinta si sta per intraprendere un nuovo percorso che richiede necessariamente il coinvolgimento di un ginecologo. Le prime visite servono per controllare che tutto proceda nel migliore dei modi e una delle prime cose da valutare è il peso della mamma. Se si inizia il percorso con una situazione di normopeso, basterà seguire un’alimentazione sana e adatta al proprio metabolismo per non accumulare nel corso dei mesi successivi chili di troppo.

Se invece, il peso è un po’ eccessivo fin da prima della gravidanza perdere qualche chilo può essere utile per evitare problemi futuri. Una distinzione importante da fare è quella tra sovrappeso e obesità. Nel primo caso può essere necessario seguire un percorso alimentare studiato per il caso specifico, per perdere peso e ritrovare il peso forma. In caso di obesità, invece, le cose diventano più complesse, perché spesso si tratta di una condizione patologica che può portare dei problemi. Ecco perché è importantissimo seguire attentamente tutte le indicazioni del proprio ginecologo.

Possibili rischi legati ai chili in eccesso in gravidanza

I chili in più, rispetto a una condizione normopeso, possono esporre la donna a vari possibili rischi. In particolare:

  • la necessità di ricorrere a un parto cesareo, perché a causa del grasso addominale potrebbe essere più difficoltoso procedere con il parto naturale;
  • complicanze durante la gravidanza legate a patologie come diabete o ipertensione arteriosa;
  • sofferenza fetale in caso di eccessivo sovrappeso oppure obesità;
  • aumento della possibilità di soffrire di incontinenza urinaria;
  • disturbi come mal di schiena, vene varicose, difficoltà nelle attività quotidiane e disturbi del sonno.

Perché dimagrire in gravidanza può essere importante?

Intraprendere un percorso dimagrante durante la gravidanza non è proprio il momento ideale poiché il corpo è sottoposto ad elevati livelli di stress. Per questo motivo, può essere solo un medico a stabilirne l’effettiva necessità di un regime alimentare ipocalorico, solo dopo avere valutato le condizioni generali di salute della donna e valutando quali possano essere rischi e benefici.

La decisione di perdere peso non deve mai avvenire senza avere una prescrizione medica, ma piuttosto deve essere concordata con il proprio medico e ginecologo. Sarà necessario tenere sotto controllo i chili persi, quelli presi perché il feto sta crescendo ed è necessario che questi due valori siano sempre in equilibrio. Il nostro consiglio è quello di non intraprendere mai diete fai da te, decidendo di escludere carboidrati, formaggi e quant’altro, poiché potresti peggiorare la situazione.

Attività fisica e integratori alimentari come Slim4vit

Fare attività fisica può essere un modo per rimanere in forma, sempre anche quando non si è incinta. Lo sport è un ottimo alleato del benessere fisico e per la perdita peso, infatti gli esperti consigliano sempre di praticare attività insieme a un’alimentazione sana e bilanciata.

Praticare sport regolarmente può aiutare a bruciare le calorie che vengono introdotte con l’alimentazione, che altrimenti potrebbero trasformarsi in tessuto adiposo.

Insieme allo sport, all’interno di uno stile di vita sano ed equilibrato il medico in base alle necessità, può consigliare di associare l’assunzione di integratori come Slim4vit, un valido coadiuvante a percorsi alimentari finalizzati al dimagrimento.

Si raccomanda però, di parlarne assolutamente con il proprio ginecologo prima di procedere all’acquisto e quindi alla somministrazione. Come più volte detto prima, la gravidanza è un percorso delicato nel quale è fondamentale non prendere iniziative fai da te ma piuttosto condivise con il medico. Per maggiori informazioni circa l’utilizzo di Slim4vit puoi consultare il sito ufficiale, cliccando qui.

Se sei abituata a praticare sport, anche da prima della tua gravidanza, la scelta di continuare a praticare attività fisica può aiutare a gestire il sovrappeso. Quindi, fare esercizi può fare bene in gravidanza purché:

  • non ci siano delle controindicazioni rispetto la condizione di salute della donna, che si sono manifestate prima o dopo il concepimento;
  • l’attività fisica più intensa sia limitata solo al primo trimestre per poi lasciare spazio a qualcosa di più leggero come lo yoga.

Marco Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *