Amido di riso per capelli: cos’è, come si usa e i suoi benefici

Sapevate che il riso è una fonte naturale di proteine e minerali che nutrono i capelli? Sapevate anche che aggiungere l’amido di riso alla vostra routine di cura dei capelli può essere super benefico per i vostri capelli? Il riso è uno degli ingredienti naturali più convenienti ma efficaci per i vostri capelli.

Ha diverse proprietà che lo rendono ideale per trattare i capelli secchi, fragili e crespi. In questo articolo parleremo dell’amido di riso e dei suoi benefici per i capelli. Scoprirete anche come utilizzarlo come agente condizionante naturale per le vostre ciocche!

Che cos’è l’amido di riso?

Quando si cucina il riso, si produce un tipo di amido. L’amido è infatti l’ingrediente principale del riso, per questo viene chiamato anche amido di riso. Quando si parla di amido di riso, si intende semplicemente il prodotto trasformato del riso cotto e macinato in polvere fine.

Si tratta di un carboidrato naturale che costituisce l’ingrediente principale di molti prodotti alimentari per bambini. Viene utilizzato anche in lozioni e shampoo. Quando si aggiunge una piccola quantità di amido di riso ai capelli, questo ricopre ogni ciocca e sigilla la cuticola, rendendo i capelli più lisci, più lucidi e meno crespi.

Amido di riso per capelli: come si usa?

Il modo migliore per usare l’amido di riso per i capelli è mescolarlo con qualche goccia d’acqua o con un olio per capelli a scelta. Si può anche usare come sostituto dello shampoo secco. Per ottenere risultati migliori, potete preparare una polvere di amido di riso e aggiungerla ai vostri prodotti per lo styling dei capelli, come gel, cere e pomate. L’amido di riso può essere usato anche come balsamo naturale.

Per farlo, mescolate un cucchiaio di amido di riso con una quantità uguale di acqua. Per fare uno shampoo con l’amido di riso, mescolare una tazza di amido di riso con 3 tazze d’acqua. Filtrate il composto e conservatelo in una bottiglia pulita e riutilizzabile.

Come prepararlo in casa

Potete preparare un balsamo con l’amido di riso mescolando un cucchiaio di amido di riso con una quantità uguale di acqua. Potete anche utilizzare qualsiasi altro tipo di olio per capelli, come l’olio di cocco o l’olio di mandorle. Usate l’amido di riso come sostituto dello shampoo a secco: se siete in ritardo per lavare i capelli o semplicemente non avete tempo, potete usare l’amido di riso come alternativa allo shampoo secco.

Basta aggiungere un po’ di amido di riso ai capelli, massaggiarlo e attendere qualche ora prima di spazzolarli. – Usate l’amido di riso come agente di styling: potete usare l’amido  come agente di styling mescolandolo al gel, alla cera, alla pomata o a qualsiasi altro prodotto di styling di vostra scelta. Potete aggiungere un po’ d’acqua all’amido di riso per renderlo più facile da incorporare nei vostri prodotti per lo styling. Per fare uno shampoo con l’amido di riso, mescolate una tazza di amido di riso con 3 tazze d’acqua; filtrate il composto e conservatelo in una bottiglia pulita e riutilizzabile.

Benefici dell’amido di riso per i capelli

L’amido di riso è un ottimo balsamo: se soffrite di capelli estremamente secchi, crespi e fragili può davvero aiutare a migliorare la consistenza e la salute della vostra chioma. Questo perché l’amido di riso ha un alto contenuto di silice, un minerale che aiuta a rinforzare i capelli e a prevenirne la rottura. Un altro vantaggio dell’amido di riso è che può essere utilizzato su tutti i tipi di capelli, compresi quelli ricci, lisci, spessi, sottili e persino quelli trattati con il colore. Questo perché contiene vitamine e minerali che nutrono i capelli senza appesantirli.

L’amido di riso è un balsamo fai-da-te economico: se avete provato innumerevoli shampoo e balsami ma niente sembra funzionare per voi, allora dovreste provare a fare un balsamo fai da te. L’ingrediente si dimostra anche un agente modellante naturale: quando si usa l’amido di riso come agente di styling, si può controllare il livello di tenuta dei capelli. Per esempio, se si aggiunge acqua all’amido di riso e lo si applica sui capelli dopo il lavaggio, questo aiuterà a lisciare i capelli e a farli sembrare meno crespi. L’amido è ideale per lo styling a caldo: se siete amanti dello styling a caldo, l’amido di riso è l’aggiunta perfetta alla vostra routine di cura dei capelli.

Svantaggi e controindicazioni

L’amido di riso può causare forfora in alcune persone: se siete allergici a questo amido e lo usate come balsamo, potreste avere forfora e prurito al cuoio capelluto. Per evitare questo problema, si può usare una quantità molto ridotta o provare a sostituirlo con amido di mais o polvere di arrowroot.

Il suo utilizzo può seccare i capelli: se si usa troppo amido di riso come balsamo, si rischia di alterare la qualità della capigliatuira. Questo perché contiene silice, che è un agente essiccante naturale, per evitare questo problema, utilizzate una piccola quantità di amido di riso e aggiungetelo al vostro olio per capelli preferito per ottenere risultati migliori.

Potrebbe non funzionare per i capelli colorati: il colore potrebbe sbiadire, questo perché è un agente essiccante e può rompere il fusto del capello. Per evitare che ciò accada, potete mescolare l’amido di riso con una piccola quantità d’acqua e usarlo come shampoo secco.

Marco Autore