Nulla si crea nulla si distrugge tutto si trasforma: autore della frase e significato

Nulla si crea nulla si distrugge tutto si trasforma, una frase entrata nel gergo comune dal significato autentico. Conosciamo insieme il suo autore e cosa voleva dire con queste parole passate alla storia.

Chi è Lavoisier, Antoine-Laurent

Lavoisier, Antoine-Laurent è il chimico francese che ha lasciato in eredità una frase che è passata di generazione in generazione. Nasce a Parigi nel 1763 da una famiglia agiata e a 25 anni viene preso all’Accademia delle Scienze proprio dopo la pubblicazione di un suo progetto innovativo che riguardava l’illuminazione stradale. Ma la sua vita cambia nel 1978 quando diventa un esattore dell’imposte, seppur non abbandonando i suoi studi tecnologicamente avanzati.

Dopo alcuni anni nel 1775 va a Parigi per entrare all’interno della direzione dell’arsenale. Ma è nel 1793 che si identifica come prigioniero a seguito di una nuova regola della Convenzione. L’uomo è stato ghigliottinato dopo la sua condanna a morte.

Nonostante questo triste epilogo la sua vita passata a trovare nuovi spunti in campo chimico, con innovazioni moderne ed elaborazioni tecniche di grande spicco è considerato ad oggi come il padre della chimica moderna e innovativa.

Da non dimenticare l’uso sistematico della bilancia, la respirazione e la combustione sino ai processi che portano all’ossidazione. Non solo, perché si arriva anche allo studio della quantità necessaria di calore che serve per decomporre un composto a seconda dei componenti che lo formano, poi il principio di conservazione di un elemento che prese il nome proprio da lui ed altre innovazioni ancora oggi utilizzate e personalizzate nel tempo.

Le teorie e la concretezza di Lavoisier mettono sul campo le più importanti scoperte in campo chimico, con l’introduzione della teoria relativistica di Einstein e un principio ad oggi ancora valido.

Tra le curiosità si narra che chiunque ai tempi osasse dire che Lavoisier fosse uno scienziato e chimico affermato, il giudice che lo ha condannato a morte rispondeva seccato:

“La Repubblica non ha bisogno di dotti”

Non solo, proprio prima della morte Lavoisier ha chiesto ad un suo domestico di controllare se la ghigliottina fosse di metodologia istantanea oppure no. Il domestico stesso ha controllato tutta l’esecuzione e l’ultimo battito di ciglia è stato dato 15 secondi dopo la decapitazione: che sia vero o meno, sono curiosità che mettono l’accento su quest’uomo straordinario. Oggi il suo nome è inciso sulla Torre Eiffel.

Nulla si crea nulla si distrugge tutto si trasforma – Significato della frase

Una delle frasi più celebri che sono state dettate dal maestro e sono passate di generazione in generazione. La sua era un chiaro riferimento alla chimica e di tutti i cambiamenti che in essa si concretizzano: nonostante questo, nei secoli tantissimi studiosi hanno voluto dare per trovare altri significati più importanti.

Nei tempi è emerso che lo scienziato potesse riferirsi anche al ciclo della vita. Infatti è importante che nel momento in cui ci si trova davanti ad una difficoltà sarà bene affrontarla e non distruggersi, perché tutto può essere cambiato ed evoluto nel tempo.

Danila Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *