Sicurezza della casa: ecco perché è importante avere un sistema di videosorveglianza

La fine del periodo di isolamento nelle case, dovuto alla pandemia, è stata una delle notizie più positive di questi ultimi mesi. La gente ha ripreso a uscire tornando gradualmente alla normalità e, con l’apertura delle frontiere, sono sempre di più le persone che hanno ripreso a viaggiare per periodi più o meno lunghi.

Con lo svuotamento delle abitazioni da parte dei proprietari, però, si sta registrando anche un aumento dei furti nelle proprietà private. Questi avvengono sia di giorni che di notte, talvolta anche nell’arco temporale di una pausa pranzo o di un aperitivo.

Per ovviare a questa problematica, allora, gli italiani stanno dotando le abitazioni di impianti di videosorveglianza allo scopo di tenere a bada e scoraggiare i ladri. Infatti, tra le maggiori preoccupazioni dei malviventi c’è la paura di essere visti in volto mentre stanno compiendo un’infrazione di domicilio.

Oggigiorno sono molteplici i sistemi che, tramite videocamere con controllo remoto, permettono di tenere d’occhio qualsiasi zona interna della casa e dell’area esterna dell’abitazione, offrendo una sensazione di maggiore sicurezza ai proprietari.

Ma come scegliere l’impianto più adatto? Se non si è esperti, affidarsi ai consigli di professionisti nel settore è indubbiamente la scelta più sicura, come nel caso di Luxtec, l’ingrosso di prodotti di videosorveglianza leader in Italia che vanta un team specializzato e competente.

Videosorveglianza della casa: meno furti grazie alle videocamere

Nonostante i prezzi sempre più accessibili dei sistemi di videosorveglianza, sono ancora molte le abitazioni sprovviste di telecamere, pertanto il fenomeno dei furti sembra ancora difficile da arginare.

Tuttavia, il settore della sicurezza propone soluzioni all’avanguardia in grado di soddisfare qualsiasi esigenza, soprattutto per quanto riguarda prezzi e modelli di videocamere. Quelle dotate di nuove tecnologie, come ad esempio le telecamere IP, permettono di registrare immagini in alta definizione catturando anche i minimi particolari, come i segni distintivi che permetterebbero di identificare un ladro.

Inoltre, all’aumentare della qualità corrispondono dimensioni sempre più piccole dei dispositivi. Gli ultimi modelli, infatti, sono prodotti piccolissimi dal design elegante che si mimetizzano perfettamente in qualsiasi ambiente, a differenza dei modelli del passato ingombranti e molto visibili.

Le videocamere più moderne sono infine controllabili tramite il proprio smartphone, permettendo così di tenere sotto controllo l’abitazione in qualsiasi momento e agire tempestivamente se necessario.

Dopo aver visto tutti i vantaggi che un moderno sistema di videosorveglianza può offrire, vediamo quali fattori tenere in considerazione prima di installare le videocamere in casa.

Videosorveglianza: cosa c’è da sapere

Installare un sistema di videosorveglianza richiede il rispetto delle normative in materia di trattamento dei dati personali e della privacy. La violazione di questa legge, infatti, può implicare il rischio di incorrere in sanzioni.

Le videocamere di sorveglianza, quindi, devono essere posizionate seguendo alcune norme ben precise. Nello specifico, l’inquadratura delle telecamere deve attenersi allo spazio di competenza del proprietario e non può includere altre aree comuni o private.

Inoltre, è obbligatorio segnalare la presenza della videocamera di sorveglianza con un cartello che contenga precise informazioni, tra cui il motivo della presenza della videocamera e chi ha deciso di installarla.

Per finire, le registrazioni devono essere mantenute per un massimo di 48 ore e per poterle visionare deve esserci la presenza di personale autorizzato, come le forze dell’ordine.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Beatrice Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.