Investire in bitcoin: come rimanere sempre aggiornati sulle quotazioni

L’avvento del Bitcoin ha cambiato in maniera irreversibile il mondo del trading online, generando guadagni semplicemente inimmaginabili grazie a vere e proprie esplosioni di valore. Questo particolare strumento finanziario nelle sue annate migliori è cresciuto in maniera davvero esponenziale e, dopo un periodo di stallo, sembra tornare ad essere particolarmente attrattivo per gli investitori.

Ecco perché in questa sede proveremo a dare dei consigli utili su come tenere d’occhio il valore di questa valuta digitale, sfruttando le competenze di portali dedicati proprio alla materia finanziaria.

Breve storia del bitcoin

Il Bitcoin nasce nel 2009 per mano di un inventore rimasto tuttora anonimo. Anche noto con gli acronimi BTC e XBT, è innanzitutto una criptovaluta, ovvero una moneta virtuale (inesistente nel mondo fisico) a cui si può accedere soltanto tramite crittografia. Il Bitcoin però, da semplice risorsa digitale è rapidamente diventato un vero e proprio sistema di pagamento mondiale, divenuto celebre per via della sua altissima volatilità.

Le criptovalute infatti non fanno riferimento né ad enti centrali, né a meccanismi finanziari complessi. Il loro valore viene stabilito innanzitutto dai loro creatori, quindi dalla storica legge della domanda e dell’offerta: questo vuol dire che il Bitcoin vale tanto quanto viene richiesto. Per tenere conto dell’entità di domanda e offerta si fa riferimento a dei particolari database contenenti tutte le transazioni che lo riguardano e a cui si può accedere, ancora una volta, soltanto attraverso la crittografia. È inoltre possibile studiare le quotazioni del bitcoin su criptovalute.io, portale specializzato che consente all’utente di consultare i cambiamenti che riguardano il valore di questa criptomoneta in tempo reale.

Come investire in bitcoin

Le possibilità per fare trading con il Bitcoin sono fondamentalmente due: da una parte è possibile limitarsi alla sua semplice compravendita, dall’altra lo si può sfruttare nell’ambito di operazioni di trading CFD. Iniziamo dalla prima opzione: per fare compravendita di Bitcoin è sufficiente rivolgersi alle tante piattaforme exchange disponibili puntando a rivendere il prodotto nel momento in cui aumenterà di valore.

Questa strada è praticabile soltanto da coloro che siano pronti ad investire somme di denaro considerevoli ed inoltre espone l’investitore a rischi altrettanto importanti: purtroppo infatti esistono fin troppe realtà che lavorano senza rispettare alcun tipo di regolamentazione e che, di conseguenza, spesso si rivelano semplicemente truffaldine.

Bitcoin e trading con CFD

Ecco perché un numero sempre maggiore di utenti sta iniziando a investire in Bitcoin utilizzando i CFD, ovvero i Contratti per Differenza. I CFD sono infatti dei contratti altamente regolari e, al tempo stesso, sono davvero semplici da utilizzare.

Quando si acquista un Contratto per Differenza sul Bitcoin infatti ci si limita a firmare una carta che ha lo stesso valore della criptovaluta: una soluzione che consente al compratore di guadagnare soltanto nel momento in cui il valore del Bitcoin cresce.

A ciò si aggiunga che questa particolare tipologia di investimento permette anche di vendere allo scoperto, nel caso in cui si ritiene che il valore del contratto sia in procinto di diminuire. Ultimo, ma non ultimo, i CFD sono decisamente più “democratici” rispetto al classico trading in Bitcoin, grazie a due particolari caratteristiche. Innanzitutto si tratta di operazioni generalmente senza alcun tipo di commissione, ma, soprattutto, si tratta di operazioni a cui è possibile applicare la cosiddetta “leva finanziaria”. Questo strumento permette al trader di negoziare con somme decisamente inferiori rispetto al capitale nominale coinvolto: ad esempio, è possibile negoziare su 1.000 euro di Bitcoin con soli 200 euro, sfruttando una leva di 1:5.

Occhio alle quotazioni

Come già detto in precedenza, il Bitcoin è altamente volatile e questo vuol dire che è possibile imbattersi in momenti di rialzo e di ribasso anche piuttosto repentini. Il modo migliore per approfittare di questo sali e scendi consiste sicuramente nel tenere costantemente sottocchio la quotazione, in maniera tale da intervenire nella maniera più rapida possibile, provando a far fruttare sia il rialzo che il ribasso.

Marco Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *