Alimathà: dove si trova, quando andare e prezzi

Tutti i viaggiatori sognano, prima o poi, un vacanza alle Maldive: il solo nome di queste magnifiche isole tropicali è in grado di evocare paesaggi mozzafiato fatti di spiagge chilometriche di sabbia bianca, mare cristallino a perdita d’occhio e natura incontaminata.

Le isole delle Maldive si trovano nel bel mezzo dell’Oceano Indiano, precisamente al largo dello Sri Lanka, e sono un arcipelago che è composto da oltre mille isole e atolli.

Da nord a sud c’è davvero l’imbarazzo della scelta, tra località più turistiche e vivaci, isole più selvagge e minuscoli atolli occupati da resort da favola.

Oggi vi presentiamo proprio uno di questi: è l’Alimathà, romantico hotel sospeso sull’acqua dove le parole d’ordine sono bellezza e relax.

Dove si trova Alimathà e cosa fare nel resort

Case sospese bianche sospese sul mare celeste a perdita d’occhio: questa immagine di Alimathà già dice molto sulla particolarità di questo lussuoso resort, situato su un atollo privato completamente in mezzo al mare.

Si chiama atollo di Vaavu, piccolo diamante dell’arcipelago distante circa 65 km da Male, la capitale della Repubblica delle Maldive dove atterranno i voli internazionali, e raggiungibile con un volo d’idrovolante  o un viaggio a bordo di una  barca veloce.

Si tratta dell’atollo meno popolato delle Maldive, e proprio per questo uno dei più incontaminati: una vacanza qui vuol dire avere la possibilità di ammirare la natura in tutto il suo splendore, tra siti d’immersione spettacolari e acque da sogno.

Circondata da una barriera corallina viva e coloratissima, l’Alimathà mette a disposizione dei suoi ospiti le magnifiche Water Villa, residenze-palafitte con accesso diretto alla laguna, ma anche i Beach Bungalows affacciati sulla spiaggia e le Garden Room, camere immerse nel verde del giardino.

Per gustare la squisita cucina locale, il resort propone sia un ristorante all-inclusive sia uno à là carte, mentre il benessere è assicurato dalla Maadhiga Spa, dove recuperare le energie grazie a trattamenti esclusivi a base di prodotti isolani.

Ma un soggiorno all’Alimathà non è solo sinonimo di relax: la struttura organizza tantissime attività per chi vuole scoprire tutta la magia di uno dei luoghi più belli del pianeta.

Tra le esperienze da non perdere consigliamo il diving – sia per i più esperti, sia per i neofiti – assieme allo staff del Nakai Diving Center, e le gite tematiche, tra cui una sessione di pesca a bordo delle tipiche barche maldiviane, una notte a caccia di stelle e costellazioni insieme a un astronomo professionista e un’escursione presso un’isola completamente disabitata, per scoprire la natura nella sua espressione più pura.

Informazioni utili

  • Per quanto riguarda i costi, l’Alimathà è un resort di lusso, e non è di certo economico: molto dipende dalla stagione in cui si alloggia e dal tipo di sistemazione scelta, ma in generale i prezzi si aggirano intorno ai 5.000 euro per una camera doppia in alta stagione, e sui 3.000 euro per la stessa sistemazione in bassa stagione. A questo, si deve aggiungere il costo del volo a parte, che parte almeno dai 500/600 euro se si trovano buone occasioni. Per una simulazione dei costi personalizzata e dettagliata si deve contattare la struttura, tramite il form apposito sul sito ufficiale alimatha.nakairesorts.com.
  • Il periodo migliore per visitare le Maldive è il periodo della stagione secca (dicembre-aprile) e in particolare i mesi migliori sono febbraio e marzo, quando la pioggia è rara o comunque di durata molto breve. Il periodo compreso tra maggio e ottobre, invece, è estremamente piovoso: si può viaggiare lo stesso, e spesso si trovano anche offerte stracciate, ma si rischia di trovare pioggia anche per tutta la durata del soggiorno.

Danila Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *