Rischio di controparte: che cos’è? Può influenzare il credito bancario?

Quando si parla di Rischio di controparte si tratta del rischio del credito. Ma che cos’è e come si compone se influenza il proprio credito bancario? Vediamo insieme tutte le sue caratteristiche e come comportarsi.

Che cos’è il rischio di controparte

Il rischi di controparte emerge nel momento in cui si ha un rischio del credito che è una delle azioni di mercato che sono di difficile quantificazione nonostante ci siano degli studi e delle analisi ricche.

La definizione che viene data è la seguente:

“l’eventualità che una delle parti di un contratto non onori gli obblighi di natura finanziaria assunti, causando una perdita per la controparte creditrice” (Ammann Manuel, 2001)

Una definizione che va già a toccare il caso estremo che vede il debitore totalmente insolvente. Non è infatti un caso universale e ci sono altri fattori che possono non dipendere dalla volontà del debitore stesso, vedi infatti una situazione finanziaria deteriorata o portata al ribasso in maniera del tutto inaspettata.

I ratings vengono forniti dalle agenzie certificate e possono dare una stima di quelli che sono i crediti di imprese e Paesi. Il merito creditizio si basa quindi su Economie o singoli Pesi che riguardano istituti finanziari e prodotti così da valutare ogni sorta di rischio che potrebbe emergere.

Per capire meglio il discorso i professionisti del settore propongono un esempio pratico. Si chiede di far finta di essere il titolare di un negozio di ortofrutta e un cliente abituale di nome Andrea arriva e compra i suoi prodotti preferiti. Al momento di pagare si rende conto di aver dimenticato il portafoglio a casa con tutti i soldi. Essendo un cliente da tanto tempo chiede un credito di 5 euro con la promessa di portarli subito il giorno dopo. Che cosa accade?

  • Andrea ha un debito ma il giorno dopo arriva in negozio e restituisce i 5 euro del giorno precedente
  • Andrea ha un debito e trova delle scuse per non dare indietro quei 5 euro e accumula debiti anche nei giorni successivi
  • Andrea ha un debito e sparisce nel nulla definitivamente.

Questi sono quindi i rischi visti in piccolo del mercato finanziario da affrontare ogni giorno.

Rischi e caratteristiche

Una volta che è stato compreso il senso, i soggetti del rischio di credito vengono classificati in titoli di debito e posizioni fuori bilancio. Nel primo caso si parla di titoli di stato oppure di Paesi emergenti con titoli di debito che sono stati emessi da alcuni enti pubblici. Ma anche mutui e credito al consumo.

Il secondo caso invece si riferisce a tutti quei titoli che sono trattati dai mercati regolamentati oppure se ci sono dei rischi con obbligazioni sino ai derivati creditizi.

Sono quindi strumenti finanziari che portano al rischio ovvero quando un investitore possa non rivedere mai più i soldi/capitale alla scadenza. Il rischio in un investimento si misura dopo una attenta analisi, ma anche in quel caso può accadere di non arrivare al dunque alla sua scadenza.

Gli investitori rischiano ogni giorno sottoponendo i loro investimenti a dei parametri analizzati e migliorati anno dopo anno.

Danila Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *